Progetto "Centri di Aggregazione Sociale”

In favore di minori II annualità - del Distretto Socio-Sanitario n. 31

Data :

3 luglio 2024

Progetto "Centri di Aggregazione Sociale”
Municipium

Descrizione

COMUNE DI GALATI MAMERTINO

Città Metropolitana di Messina

1°Settore - Servizi alla Persona

DISTRETTO SOCIO SANITARIO N. 31

A.O.D. n. 3 sede di Castell’Umberto

RENDE NOTO

Che nei comuni dell’AOD n. 3  – Progetto azione 3

P.D.Z. 2019/2020

SARA’ AVVIATO IL PROGETTO

“CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE”

Dal 15 Luglio al 09 Agosto 2024

L’attività di animazione si svolgerà da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle ore 13 presso il Parco Robinson e la Piscina Comunale.

Il progetto è rivolto ai minori dai 5 ai 13 anni, residenti nel Comune di Galati Mamertino.

Per l’iscrizione i genitori interessati dovranno trasmettere l’istanza all’indirizzo email info@comune.galatimamertino.me.it indicando come oggetto “Centro estivo 2024” oppure consegnarla all’Ufficio protocollo entro le ore 13,00 del 11 luglio 2024 su apposito modulo disponibile presso l’Ufficio Servizi Sociali e scaricabile dal sito istituzione www.comune.galatimamertino.me.it

Alle attività progettuali saranno ammessi n. 45 minori; a tal fine sarà redatto un elenco in ordine di presentazione delle domande.

Eventuali bambini non residenti ma soggiornanti in Galati Mamertino, potranno essere ammessi subordinatamente alla disponibilità dei posti.

Galati Mamertino il 03.07.2024

 

   L’Assessore ai Servizi Sociali                                                       IL Sindaco

          F.to Rosalia VICARIO                                               F.to  Avv. Vincenzo AMADORE

 

Municipium

Allegati

modello istanza
locandina centro di aggregazione-2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?
1/2
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?
1/2
Vuoi aggiungere altri dettagli?
2/2
Inserire massimo 200 caratteri
È necessario verificare che tu non sia un robot